home page  |   newsletter   |   guestbook   |  e-mail     
cerca film
info 0434.520 404
prenotazioni

0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

Film del mese: Il cacciatore di aquiloni 2008
aprile
CINEMAZERO
Piazza Maestri Lavoro, 3
33170 Pordenone (PN)
 

')">
mediateca pordenone
   
mercoledì 12 dicembre - il documentario come sguardo

mercoledì 12 dicembre - il documentario come sguardo

 

ore 19.00 - SalaPasolini

   
 
selezione dei filmati realizzati da alcuni diplomati della scuola di cinema documentario “Filmmaker - il documentario come sguardo” diretta da Silvio Soldini

Alla presenza del regista Bruno Oliviero e degli autori

Verranno presentati sei brevi documentari, sei piccole storie che raccontano altrettanti diversi mondi da un osservatorio particolare come Venezia. Dalla resistenza di un orgoglioso pescatore di fronte al colosso Hilton all’umanità varia e dolorosa che vive nella stazione di Mestre, dal carcere femminile della Giudecca agli antichi teatri di posa veneziani ora in disuso, dalla difficile integrazione del calabrese Pier Luigi alla politica genuina e popolare di una storica sede di partito.

“Senza perdere la tenerezza” - Francesca Balbo
Ritratto di Sergio, un pescatore solitario che con il suo capanno pieno di oggetti giapponesi ci racconta la sua resistenza di fronte al colosso Hilton che vuole il suo capanno, ultima proprietà che il grande albergo non è riuscito ad annettere alla ristrutturazione del mulino stucky.
(presentato al festival Doc 12 di Milano)

“Il vicino” - Chiara Bellosi
Il racconto di uno strano carcere, il femminile della Giudecca, che senza soluzione di continuità è addossato alle case del quartiere. Attraverso la narrazione di ciò che accade intorno al carcere, come in uno specchio, è possibile immaginare la vita all’interno. Una voce femminile fa da guida in questo viaggio tra l’essere dentro o fuori.
(presentato al festival Doc 12 di Milano)

“Julì” - Andrea Canova
Alla stazione di Mestre, tra varia umanità, viaggiatori e lavoratori, le ombre della notte invadono il giorno. L’ambiguità dello spettacolo del dolore viene colta in tutta la sua flagranza dalla camera di Canova. Lasciandoci solo domande: sul cinema e sulla realtà.
(presentato al festival Doc 12 di Milano)

“Perché qui ci facevano i film” - Pietro Ciriache
Un artista vuole spostare un pollaio che sta nei teatri di posa della scalera in mezzo a film ormai abbandonati e fatiscenti. Seguendo il lavoro di questo giovane artista si fanno degli strani incontri, le persone che per diverse ragioni vanno in un luogo abbandonato. L’uomo dei polli, ovviamente, ma anche altri che ci raccontano di questo luogo dove “ci facevano i film”.
(presentato al festival Doc 12 di Milano)

“Eredi Camillo De Marchi S. n. c.” - Chiara De Cunto
Il giovane calabrese Pier Luigi si è assunto un compito ingrato: gestire per conto della famiglia del defunto Camillo l’antica torrefazione vicino alla stazione di Venezia. Tra le opposizioni delle lavoranti e il “mito” di Camillo, Pier Luigi cerca il suo modo per stare in questo luogo che, in fondo, non sente proprio suo.

“Fedeli alla linea, quasi.” - Tommaso Lessio
Siamo nella sezione di rifondazione comunista “7 martiri” di San Pietro a Castello, Venezia. I tre anziani fondatori passano le loro giornate come a casa. Litigano, discutono, bevono, ridono, si lamentano, mangiano il gelato, cacciano “gentilmente” i Leghisti che passano di lì. Insomma, fanno politica. Insieme ad altri personaggi minori, Lessio, li colloca in un ritratto che ci riconcilia con il significato del “fare politica”.
(vincitore del premio Avanti! al Torino Film Festival 2007)
 
   
home page     |    Lo sguardo dei maestri 2007/08     |    Attività culturali     |    Cinema e scuola     |    Video - Interviste e approfondimenti     |    Cinemazeronotizie     |    Mediateca    |    Eventi e news    |    guestbook    |    e-mail
     
 

Cinemazero
Piazza Maestri del Lavoro, 3 - 33170 - PORDENONE (PN)
Tel. 0434 520404 - Fax 0434 522603 - E-mail: cinemazero@cinemazero.it
p.iva. 00233660935

  info 0434.520 404
  prenotazioni
0434.520 945 Mediateca
lunedì/venerdì 15.00/18.00
0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

© 2003 - Cinemazero - Tutti i diritti riservati - Web credits: SH Servizi srlSH Servizi srl

   
 
Europa Cimemas Cineteca del Friuli