home page  |   newsletter   |   guestbook   |  e-mail     
cerca film
info 0434.520 404
prenotazioni

0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

Film del mese: Ritorno al Marigold Hotel
maggio
Cinemazero Cinema e scuola

mediateca pordenone

Le Voci dell'Inchiesta

Filmmakers

Scrivere di Cinema

   
Ivan Gergolet venerdi 27 febbraio alle 21.00 a Cinemazero presenta

Ivan Gergolet venerdi 27 febbraio alle 21.00 a Cinemazero presenta

 

La prevendita dei biglietti è disponibile alle casse di Cinemazero.

   
 

Il regista isontino Ivan Gergolet incontrerà il pubblico di Cinemazero, venerdì 27 febbraio alle 21.00, per presentare il suo film “Dancing with Maria”, primo documentario ad essere selezionato alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia.

 

Un percorso ricco di tappe importanti anche quello di questa produzione targata FVG, che dopo aver raccolto il consenso di pubblico e critica al Lido, si è aggiudicato anche il Premio Civitas Vitae.

Protagonista della storia è Maria Fux, la straordinaria ballerina argentina, 93 anni, anticipatrice di uno stile di danza che ha fatto scuola in tutto il mondo.


Scrive il regista Ivan Gergolet: «Ho conosciuto personalmente Maria Fux nel febbraio 2010, quando ho accompagnato mia moglie, che è una sua allieva da circa cinque anni, a un seminario nel suo studio di Buenos Aires. Il film è frutto di un rapporto personale con Maria Fux che dura da più di tre anni, periodo in cui ho osservato le sue lezioni, studiato i suoi libri e dialogato incessantemente con lei sul rapporto fra cinema e danza, corpo e macchina da presa. Anche se la sua storia personale contiene degli episodi di grande interesse, ho deciso di non sviluppare un film biografico, ma di concentrarmi sugli aspetti più interessanti del suo lavoro ai giorni nostri. Grazie a questa frequentazione ho potuto guadagnare la sua fiducia e ampliare il mio accesso al suo mondo personale, tanto da essere il primo cineasta ad avere il permesso di filmare i suoi seminari. L'energia che lei conserva fa parte del mistero che questo film vuole indagare. Maria sta vivendo un conflitto forte con il suo vecchio corpo. Da questo punto di vista il rapporto con i suoi limiti entra a far parte del suo metodo e contemporaneamente rappresenta la porta per indagare la sua intimità. Nel mio film racconto Maria Fux e i cambiamenti che la sua danza porta nella vita delle persone: non grandi rivoluzioni che modificano la società, ma intime prese di consapevolezza che cambiano gli individui. Maria Fux e il suo mondo non solo sono impregnati di arte e poesia, ma anche dei valori che questa donna sparge e insegna. L'inclusione, l'accettazione, il punto di vista sul corpo dell'altro non solo si manifestano come valori di civiltà, ma anche come fondamenti di una bellezza misteriosa che ogni essere umano porta in sé.»


 

Attraverso le storie degli alunni di questo mito della danza argentina e internazionale, emerge con forza e nitore il grande insegnamento della danza contemporanea, che con il suo accordo complesso di movimenti sganciati da ogni disciplina, riesce a rendere naturale ciò che apparentemente non lo è, e simile o affine ciò che si ritiene diverso. Danza e cinema sono i punti di partenza del discorso che il regista intesse con la Fux, ma quello che ne viene fuori è soprattutto la straordinarietà della vita, colta nella sua essenza.

 
   
home page     |    Attivita' culturali     |    Cinemazeronotizie     |    Rassegna stampa    |    Eventi e news    |      e-mail
   
 

Cinemazero
Piazza Maestri del Lavoro, 3 - 33170 - PORDENONE (PN)
Tel. 0434 520404 - Fax 0434 522603 - E-mail: cinemazero@cinemazero.it
p.iva. 00233660935

  info 0434.520 404
  prenotazioni
0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

© 2003 - 2015 Cinemazero - Tutti i diritti riservati

   
 
Europa Cimemas Cineteca del Friuli www.tuckerfilm.com