home page  |   newsletter   |   guestbook   |  e-mail     
cerca film
info 0434.520 404
prenotazioni

0434.520 945 Mediateca
lunedì/venerdì 15.00/18.00

0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

Film del mese: Volver 2006
maggio
CINEMAZERO
Piazza Maestri Lavoro, 3
33170 Pordenone (PN)
 

')">
mediateca pordenone
 Iscrizione alla mailing list:
 
 
[ help ]
   indice: home page / Cinema e scuola / Concorso Scrivere di Cinema / Rassegna stampa
 
   
 
Un nuovo successo per gli oscar della critica

Un nuovo successo per gli oscar della critica

 

Ecco i vincitori di Scrivere di cinema 2005 e il bando per il 2006!

   
  Funziona la formula sperimentata per le premiazioni del concorso Scrivere di Cinema-Premio Alberto Farassino: trailers con le nominations per gli oscar della critica ma anche spazi per un modo alternativo di fare critica con la presentazione del documentario di Federico Greco su Stanley Kubrick, Aspettando Stanley and Us, e per sentire i giurati – e che giurati! Paolo Mereghetti, Marco Lodoli, Roberto Pugliese e Viola Farassino- dare consigli sulla critica, sul cinema, sulla scrittura. “Alla critica di oggi forse darei due stelline” dice Mereghetti applicando la formula del giudizio divertito tipico del suo Dizionario. “C’è il bisogno di svecchiarla” aggiunge Giuseppe Ghigi, presente in quanto responsabile del Sindacato Critici Cinematografici Italiani del Triveneto, per consegnare il premio alla scuola che ha partecipato con più vivacità e che quest’anno è spettato al liceo Scientifico le Filandiere di San Vito al Tagliamento, “e serve farlo con passione, non cercate di copiarci, servono novità e non dimenticate che il cinema è anche un linguaggio e come tale va conosciuto e studiato con rigore”. La platea applaude, è sempre il momento giusto per un buon consiglio. Finalmente arriva il momento tanto atteso, quello dei nominati e delle classifiche finali. La sala grande di Cinemazero trabocca di studenti, alcuni stanno in piedi, l’organizzazione si scusa promettendo che per l’anno prossimo cercherà di conquistarsi il Verdi, sono presenti i Licei Grigoletti e Leopardi-Majorana di Pordenone, quello di san Vito, quello Psicosociopedagogico Pujati di Sacile, l’ITG e l’ITC Flora Pertini di Pordenone, senza diementicare le stoiche delegazioni da fuori Regione, una dal Liceo Macchiavelli di Lucca, una dal Liceo Pascal di Manerbio (Milano) e una dal Liceo di Salerno, che hanno affrontato un viaggio notturno per non mancare, magari anche solo per stringere la mano ai critici della giuria. Ma ne è valsa la pena, dal momento che nel triennio il primo posto è andato a Flavia Piccinni con una intelligente e personalissima recensione dei Le conseguenze dell’amore (film, tra l’altro, prodotto da Francesca Cima di Sacile), mentre in tempo reale si scopre che la studentessa di Lucca non è fresca ai riconoscimenti avendo una settimana fa vinto il Campiello Giovani e ha partecipato con successo al Premio David Giovani 2005 promosso dall’Agis Scuola; il secondo posto resta a Pordenone con Francesco Codato del Grigoletti con uno scritto su un film difficile da recensire, Ray; il terzo posto se l’è aggiudicato Daniele Lampugnani di Brescia che dopo aver letto del concorso su Ciak ha deciso di provarci puntando su uno dei più bei film dello scorso anno, Million Dollar Baby, riuscendo a confrontarsi con un autore qual è Eastwood non facile da comprendere nel profondo senza rapportarsi a tutta la sua poetica; quarto posto ex equo a Luca Tramontin di Pordenone e a Daniele Santonicola di Salerno con, rispettivamente, recensioni su La caduta e Ma quando arrivano le ragazze?. La sezione biennio, invece, resta tutta pordenonese: quinto posto a Emma Longo del Grigoletti, quarto posto a Silvia Pauletto del Liceo di san Vito, poi a salire terzo posto a Margherita Zanet del Leopardi-Majorana con una coraggiosa recensione su Collateral, film di genere ma assolutamente autoriale allo stesso tempo, al secondo posto Christian Michilin dell’ITG Pertini che dedica uno sguardo discreto a La schivata; il primo posto del biennio è tutto di Tomaso Aramini del Grigoletti con una recensione assolutamente originale su Finding Neverland e quando la giuria lo vede arrivare sul palco ballando sulle note della colonna sonora del concorso non ha dubbi: l’originalità della scrittura è insita nel ragazzo. Le premiazioni riservano l’ultima parte del programma all’inaugurazione della mostra “Alberto Farassino, l’altro sguardo” con scatti fotografici di Fulvia e Alberto Farassino. A presentarla c’è Mereghetti che ne ha firmato l’introduzione e Fulvia. Un omaggio a metà tra il lato di Alberto critico e Alberto uomo, va vista, magari senza fretta e troppo rumore. Sarà visitabile durante Pordenonelegge e negli orari di apertura dell’Aula Magna Centro Studi di Cinemazero fino al 30 ottobre. Sono le dodici passate, giusto il tempo per lanciare il bando della prossima edizione e dare appuntamento a tutti per il prossimo fine settembre. Scrivere di Cinema è un concorso di critica cinematografica per studenti delle superiori, al momento l’unico esistente in Italia. L’idea è di Cinemazero, l’associazione culturale di Pordenone già nota nell’ambiente cinematografico perché tra i fondatori e promotori delle Giornate del Cinema Muto, e di Pordenonelegge.it in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, tre enti accumunati dalla volontà di promuovere anche tra i ragazzi una capacità critica di fronte alla cultura, in questo caso cinematografica. Partecipare a Scrivere di Cinema–Premio Alberto Farassino è molto semplice: basta scegliere un film dell’ultima stagione e recensirlo, rispettando i margini stabiliti dal bando e facendo pervenire all’indirizzo indicato (via mail, via posta o via fax) l’articolo, entro la data di scadenza fissata per le consegne. Come riconsocimenti, premi in denaro per entrambe le sezioni del concorso – biennio e triennio – e, soprattutto, la soddisfazione di venire letti da nomi di punta della critica italiana. La giuria è di tutto rispetto: presiede Paolo Mereghetti-Il Corriere, segue Mariuccia Ciotta-Il Manifesto, Roberto Pugliese-Il Gazzettino, Marco Lodoli-Il Diario, Giorgio Placereani-Il Piccolo, e Viola Farassino. Premi in denaro per i primi tre classificati (400 euro per il primo, 200 per il secondo e 100 per il terzo) e premi in pubblicazioni di cinema per i segnalati. Un premio speciale, inoltre, verrà consegnato dal SNCCI alla scuola che parteciperà più numerosa in termini di elaborati. Le recensioni vincitrici verranno pubblicate sul Cinemazeronotizie, sulla rivista del SNCCI e in internet nei siti di Cinemazero e del Sindacato. Guardando all’ultima edzione e al successo delle premiazioni appena trascorse, Scrivere di Cinema-Premio Alberto Farassino, fortemente voluto da Cinemazero e Pordenonelegge.it, alla sua quarta edizione cresce e i ragazzi ne sono linfa vitale. Dal l 1 ottobre 2005 ogni film dato in sala sarà buono per concorrere all’edizione 2006: vale la pena non farsi sfuggire l’occasione di partecipare. Eccome! Info: scriveredicinema@cinemazero.it o 0434.520945 (Mediateca Pordenone) Altri articoli sulle premiazioni dell'edizione 2005 http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Codice=2596886&Luogo;=Main&Data;=2005-9-25&Pagina;=CULTURA%20%26%20SPETTACOLI http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Codice=2597522&Luogo;=Pordenone&Data;=2005-09-25&Pagina;=16&Hilights;=premiati
   
  ^ inizio pagina
   
home page     |    Attività culturali     |    Cinema e scuola     |    Area Download     |    Cinemazeronotizie     |    Mediateca    |    Eventi e news    |    guestbook    |    e-mail
     
 

Cinemazero
Piazza Maestri del Lavoro, 3 - 33170 - PORDENONE (PN)
Tel. 0434 520404 - Fax 0434 522603 - E-mail: cinemazero@cinemazero.it
p.iva. 00233660935

  info 0434.520 404
  prenotazioni
0434.520 945 Mediateca
lunedì/venerdì 15.00/18.00
0434.520 527 Cassa
tutti i giorni dalla mezz'ora prima del primo spettacolo

© 2003 - Cinemazero - Tutti i diritti riservati - Web credits: SH Servizi srlSH Servizi srl

   
 
Europa Cimemas Cineteca del Friuli